Il nostro approccio

«Siate il cambiamento che vorreste vedere nel mondo» (Gandhi)

Ricercare la salute globale dell’essere

gobal-healthPiuttosto che concentrarci su un male o un dolore particolare il nostro approccio prende in considerazione la persona nel suo insieme. Le antiche tradizioni terapeutiche non dissociavano il corpo, l’anima e lo spirito ma consideravano la persona come un unico essere in equilibrio.
La malattia è un segno di uno squilibrio interiore, di una separazione.
Ai tempi dell’antico Egitto una delle prime domande che i terapeuti egiziani rivolgevano ai loro pazienti era: “contro chi o contro cosa sei in guerra?”

Curare l’altro attraverso sè stesso

FotoliaCome curare l’altro se non si comincia dal prendersi cura di sè stessi? Il percorso che vi proponiamo unisce l’apprendimento delle terapie ad un vero percorso interiore che permette di integrare al meglio la terapia. Questo percorso si rivolge sia a coloro che praticano già una relazione d’aiuto (medici, terapeuti, fisioterapisti, infermieri,counselor) sia a chi desidera imparare ad aiutare e curare l’altro.

Ricollegarsi ad un soffio sacro

breath_sun L’arte terapeutica Egizio Essena ci ricollega ad un soffio sacro che ci attraversa come un’onda, permettendoci di diventare canali tra il Cielo e la Terra.

Nelle società ancestrali lo spirito era considerato come quello che anima ogni cosa e che dava un senso al lavoro di ognuno collocandolo al proprio posto nella società. La relazione con la Vita era considerata sacra e offriva anche i valori e le regole per guidare la società. La perdita di senso della Vita è una malattia proprio del 20esimo e 21esimo secolo: industrializzazione, globalizzazione portano particolarmente ad una dissociazione tra i valori economici, ambientali e sociali. Il nostro approccio è di tipo “spirituale” in senso etimologico, sarebbe a dire che leghiamo con lo spirito il soffio di vita che guida le nostre azioni.

Accompagnare una maturazione

plant_growingIl percorso di formazione proposto è distribuito sull’arco di 3 anni. Delle tappe di presa di coscienza e di maturazione sono spesso necessarie per riconciliare, integrare e coniugare le diverse parti di sè stessi.
Una struttura di strumenti pedagogici e d’accompagnamento presentati ad ogni corso con i successivi approfondimenti sono presenti per facilitare l’apprendimento di ognuno al proprio ritmo.

La formazione è aperta a tutti indipendentemente dal bagaglio di vita, di lavoro, d’esperienza e di credenze (sociali, famigliari, religiose…).
Essa propone di coltivare ciò che si riconosceva ai tempi dell’Egitto come “un’arte terapeutica” mirando a “riunire il Tutto in sè”.

Il contenuto dei corsi porta ogni volta all’armonizzazione energetica, alla comprensione del corpo umano con la sua psicologia, i suoi meccanismi psichici, emotivi e mentali. Inoltre porta allo sviluppo dell’intuizione e del tatto ed alla comprensione delle cure energetiche e delle diverse tecniche d’analisi e di cura (lettura dell’aura, approccio con i nadi e i chakra, il suono terapeutico, esercizi yoga e di altre tradizioni, meditazioni, oli ed unguenti consacrati). Delle spiegazioni dettagliate si trovano nella rubrica cure e formazione.